• settembre 2002
  • ottobre 2002
  • novembre 2002
  • dicembre 2002
  • gennaio 2003
  • febbraio 2003
  • marzo 2003
  • aprile 2003
  • maggio 2003
  • giugno 2003
  • luglio 2003
  • agosto 2003
  • settembre 2003
  • ottobre 2003
  • novembre 2003
  • dicembre 2003
  • gennaio 2004
  • febbraio 2004
  • marzo 2004
  • aprile 2004
  • maggio 2004
  • giugno 2004
  • luglio 2004
  • novembre 2004
  • maggio 2005
  • marzo 2006
  • aprile 2006
  • maggio 2006
  • ottobre 2006
  • gennaio 2009
  • febbraio 2009
  • marzo 2009
  • aprile 2009
  • maggio 2009
  • luglio 2009
  • agosto 2009
  • dicembre 2009

  • This page is powered by Blogger. Isn't yours?

    tremate tremate le mie cazzate son tornate!

    giovedì, novembre 06, 2003

    ...attenzione: livello eccessivo di miele...
    ascoltare i libertines a Mirafiori;
    up the bracketvenerdì ritirerò in un grande centro commerciale taurinense l'anello di fidanzamento, andremo a mangiare in un ristorante siberiano e tornati a casa resteremo sul tappeto rosso del salotto a giocare con Vasco, il gatto grigio che ormai è il principe indiscusso della casa.
    Ho le mani coperte di graffi e morsi, credo che si stia vendicando per il nome del cazzo che gli ho dato...
    dormo ormai molto poco, il fetente è un anarchico giocherellone, che si mette a inseguire la coda o la pallina verde di plastica. Ma che importa!? Non c'è niente di più bello di vederlo felice addormentarsi nel nostro letto, con il muso sul cuscino e con quell'eleganza selvaggia che contraddistingue tutti i gatti del mondo.
    Prove tecniche per quando avremo un bambino?
    Noi ora ci sentiamo una famiglia, stiamo benissimo.
    Brutti preti baciapile, aprite le orecchie: la convivenza così come il sesso prima del matrimonio, la birra, la masturbazione e mille altre cose che bollate come immorali, sono gli elementi costitutivi della nostra vita serena e giosa, il nostro eterno ritorno dell'identico piacere!!!!
    Due anni orsono ho smesso di indossare il cupo nichilismo pessimista, ho smesso dii piangermi addosso,
    di ascoltare i radiohead e di crogiolarmi nell'autocommiserazione...
    Finalmente, da due anni, conosco cosa significa amare.
    Sentirsi vuoto senza i suoi abbracci, i suoi pensieri, i suoi sorrisi,
    le lacrime di gioia, le sue parole, le piccole e grandi manie...
    Andiamo a turno alle riunioni condominiali, a fare la spesa al carrefour, latte HD e minerale Valmora, la posta piena di volantini per comprare la benedetta nuova auto, forse una Yaris, fantastichiamo sulla casa che compreremo, nuovo mutuo, nuovo quartiere, un compromesso per poter ascoltare il nuovo strokes alternato ai grandissimi libertines accettando l'inserimento dei suoi cd con cranberries, battisti, madonna e compagnia bella...
    Ma lo devo ammettere 'American pie' di Madonna è un vero e proprio mantra allegro:
    qualcuno si ricorda del tributo denominato ciccone youth eseguito sul finire degli anni 80 dai precursori del grunge sonic youth?
    Ok, basta, tolgo il miele dalle mie parole innamorate.
    Nel momento in cui ho smesso di cercarla io l'ho trovata.
    Come puo' uno scoglio arginare il mare anche se non voglio torno gia' a volare
    La felicità è venuta con un salto nel vuoto,
    bruciando i ponti con il passato
    e facendo scorgere le schegge del futuro.

    Da sabato in salotto campeggia un poster di Audrey Hepburn.