• settembre 2002
  • ottobre 2002
  • novembre 2002
  • dicembre 2002
  • gennaio 2003
  • febbraio 2003
  • marzo 2003
  • aprile 2003
  • maggio 2003
  • giugno 2003
  • luglio 2003
  • agosto 2003
  • settembre 2003
  • ottobre 2003
  • novembre 2003
  • dicembre 2003
  • gennaio 2004
  • febbraio 2004
  • marzo 2004
  • aprile 2004
  • maggio 2004
  • giugno 2004
  • luglio 2004
  • novembre 2004
  • maggio 2005
  • marzo 2006
  • aprile 2006
  • maggio 2006
  • ottobre 2006
  • gennaio 2009
  • febbraio 2009
  • marzo 2009
  • aprile 2009
  • maggio 2009
  • luglio 2009
  • agosto 2009
  • dicembre 2009

  • This page is powered by Blogger. Isn't yours?

    tremate tremate le mie cazzate son tornate!

    martedì, novembre 04, 2003

    la stanza dell'elefante;
    cosa si salva di RICORDATI DI ME ? Nicoletta Romanoff!!!!Accorsi è un bravo attore che fa film mediocri così tanto impregnati di moralismo generazionale da far preferire i film o le trasmissioni di fabio volo...
    Visto 'caso mai'? Non ho avuto il coraggio di convincere i miei amici ad andare a vedere gran parte dei film che ho amato di più in questi anni: fucking amal (che non è un porno!!?!) rosetta together le onde del destino elephant my own private idaho (tradotto ignobilmente) tutto su mia madre. Le porcate invece le ho viste in gruppo: vedi pieraccioni o muccino che è più o meno la stessa cosa. L'unica eccezione MORETTI : essendo una sorta di santino della sinistra è quasi d'obbligo andare a vedere i suoi film e meno male perchè in italia è forse l'unico a farci emozionare. 'La stanza del figlio' è di gran lunga più teso e intenso di 'Elephant', senza scene di sangue ci porta a toccare il dolore più profondo nell'elaborazione di un lutto familiare. I personaggi di van sant sono figure sfocate in un videogioco, non sappiamo niente di loro e alla fine del film ne sapremo sicuramente meno... in moretti si riflette la nostra vita. Avere coraggio di approcciarsi al senso del tragico è indice di maturità.